Gastronomia

Insaccati, salumi, formaggi uno dei principali punti di forza dalla gastronomia locale

La Colazione nel B&B Casa Alessio
All'italiana: Cappuccino, cornetto, succo di frutta, burro, marmellata, fette biscottate e le speciali torte fatte in casa. Viene servita dalle ore 08,00 alle ore 10,00 a buffet.



Informazioni tratte dalla guida dei prodotti tipici calabresi di Tropea, Capo Vaticano e dintorni: I prodotti tipici locali tropea.biz
Nduja di Spilinga
'Nduja di Spilinga è il salume tipico calabrese. Il salame tipico calabrese piccante spalmabile coma la Nutella Area storica di produzione e consumo: area dell'altopiano del Monte Poro in provincia di Vibo Valentia. Il borgo di Spilinga è entrato a far parte del gotha della gastronomia per la 'nduja, etimologicamente legato a una specialità francese dal nome andouille, probabilmente importato nella zona, dagli Spagnoli agli inizi del XVII secolo, insieme al peperoncino o forse introdotta dai Francesi in Calabria durante la dominazione Napoleonica (1806-1815), sembra che Gioacchino Murat Vicerè di Napoli e cognato di Napoleone, abbia ordinato la distribuzione gratuita di un salame simile alla 'Nduja per ingraziarsi i Lazzari dello Stato Partenopeo, il nome Nduja (andouille) in francese significa frattaglie di maiale (o salsiccia), frattaglie, perché anticamente si faceva con le frattaglie del maiale e molto peperoncino.
Soppressata
È un insaccato tipico della zona molto amato. È preparata con carni: di maiale non prontamente commestibili macinate e stagionate con metodi tradizionali insieme al peperoncino, che accelera e aromatizza la stagionatura. La soppressata è amatissima oltre che dai locali anche dai turisti, che la degustano negli antipasti dei ristoranti. I locali, invece, altre come antipasto, la usano anche come completamento dei pasti.
Cipolla Rossa di Tropea
La Cipolla Rossa di Tropea è apprezzata in Italia e all'estero. Area storica di produzione e consumo: Sebbene in Europa la coltivazione della cipolla sia stata introdotta solo nel Medioevo, furono i Fenici e i Greci ad introdurre in Calabria l'uso della cipolla, appreso a loro volta da Assiri e Babilonesi. L'area storica di produzione in Calabria è il territorio di Capo Vaticano nel Comune di Ricadi, ma il nome "Rossa di Tropea" è scaturito dal semplice fatto che le spedizioni in tutto il mondo delle cipolle avvenivano dalla scalo ferroviario di Tropea. Il trasporto delle cipolle rosse dai campi alla stazione di Tropea avveniva tramite somari oppure tramite carri trainati dai buoi, percorrendo sentieri a ridosso del mare.
Peperoncino
Peperoncino rosso di Calabria, il vero afrodisiaco, dinamite per la salute e il viagra dei poveri Varianti dialettali: Pipi vruscente (pepe bruciante), cancarillo, pipazza, diavulillo, pipireo. Area storica di produzione e consumo: tutta la Calabria, collinare e costiera. Legame col territorio. In Calabria i peperoni sono approdati all'inizio del XVI secolo, provenienti dalla Spagna dove erano stati portati da Cristoforo Colombo di ritorno dal suo primo viaggio in America. In Calabria non vengono tanto identificati col termine botanico quanto con il lessico popolare a seconda dell'uso e della forma della bacca: tonda, a palloncino o a cornetto e possono essere più o meno piccanti, secondo gli esperti, in Calabria, il peperoncino ha trovato il suo habitat ideale e sono considerati i migliori.
Pecorino del Poro
Formaggio pecorino tipico calabrese Sinonimo: FORMAGGIO DI PECORA - Nome dialettale: PECURINU DU PORU Area storica di produzione e consumo: area dell'altopiano del Monte Poro in provincia di Vibo Valentia. Legame col territorio: l’allevamento ovino sulle pendici di questo monte è antichissimo e antichissima la produzione di formaggi pecorini. Le caratteristiche organolettiche di questo formaggio traggono origine dalle essenze del comprensorio del Monte Poro - Capo Vaticano, dalle razze locali ovi-caprine. Proprio per la spiccata tipicità, ha suscitato interesse e numerosi apprezzamenti nelle numerose fiere ed esposizioni nazionali e internazionali.i apprezzamenti nelle numerose fiere ed esposizioni nazionali e internazionali.
Fileja
Pasta fresca tradizionale calabrese, fatta in casa - Prodotti Tipici Calabresi Area storica di produzione e consumo: la pasta tipica Fileja si produce in provincia di Vibo Valentia, da dieci anni si consuma fuori dai confini regionali e nazionali. Legame col territorio: antica produzione familiare tradizionale di pasta fresca, che si tramanda di generazioni in generazioni, consumata in giornata quella fresca, in qualsiasi momento quella essiccata a lunga conservazione, utilizzata per la vendita in tutto il mondo, grazie ai numerosi turisti che hanno conosciuto questo prodotto tramite i ristoratori locali. Descrizione del prodotto: una pasta fresca preparata in casa e ricavata con un semplice composto di acqua e farina che viene lavorato a mano.
Tartufo di Pizzo Calabro
Gelato tipico tradizionale calabrese, gelato artigianale Area storica di produzione e consumo: il tartufo di Pizzo è un gelato tradizionale della pasticceria artigianale di Pizzo Calabro, molto apprezzato nei mesi estivi dai turisti che affollano la Costa degli Dei, ma diffuso oramai ben oltre i confini di Pizzo Calabro, in tutta la Calabria ed in alcune zone d’Italia. Legame col territorio: si tratta di una tipica specialità artigianale che da anni richiama e soddisfa i palati di tutti i visitatori ed al quale Pizzo Calabro deve parte della sua fama. Con ben 14 gelaterie, Pizzo Calabro è riconosciuta anche come la "Città del Gelato".

Sagre

Brattirò:
10 agosto sagra del vino

Briatico:
In luglio e agosto sagra della "fileja" (pasta fatta in casa) il 30 luglio sagra "paisana"

Cessaniti:
Il 14 giugno sagra in onore di San Basilio Magno; il 7 agosto sagra paesana

Caria:
6 agosto sagra della "sujaca" (fagioli)

Gasponi:
10 agosto sagra del dolce

Mileto:
terza domenica di agosto sagra del "pesce stocco" 22 agosto sagra della carne terza domenica di settembre sagra della trippa

Parghelia:
il 3 agosto sagra del pesce azzurro il 22 agosto sagra della zeppola

Ricadi:
il 13 agosto sagra della cipolla rossa Spilinga: 8 agosto sagra della "nduja"

Tropea:
il 3 luglio sagra del pesce azzurro in agosto sagra della cipolla rossa Vibo Valentia: il 26 luglio sagra della "fileja" (pasta fatta in casa)

Zaccanopoli:
seconda decade di agosto sagra dei prodotti tipici

Zungri:
17 agosto sagra della patata 19 agosto sagra dei prodotti tipici 28 agosto spaghettata in piazza

Per l'elenco completo delle sagre a Tropea e a Capo Vaticano si rimanda alle seguenti risorse web: Sagre del Vibonese e Tropea.mobi